I piloti del Team GO&FUN Honda Gresini, Alvaro Bautista e Scott Redding, sono tornati oggi in azione nel primo dei tre giorni di test in notturna sul tracciato di Losail, che il 23 marzo ospiterà il primo Gran Premio della stagione 2014.

 

OFFICIAL GRESINI PRESS RELEASE – 07 Marzo 2014

Dopo gli ottimi risultati conseguiti nei test effettuati a Sepang, Alvaro Bautista ha continuato a lavorare sull’assetto della sua Honda RC213V, alla ricerca di importanti conferme in condizioni completamente differenti da quelle incontrate in Malesia. Lo spagnolo ha completato 52 giri, segnando il quarto miglior tempo della giornata in 1’56”081. Anche Scott Redding, alla prima esperienza in sella a una MotoGP su questo tracciato, ha ripreso il proprio lavoro sulla moto partendo dalla buona base raggiunta durante il mese di febbraio: il ventunenne inglese ha lavorato principalmente sul set-up per migliorare il feeling con l’anteriore della RCV1000R, chiudendo la giornata con il decimo miglior tempo, 1’57”922.

Domani i piloti torneranno in pista sotto le luci artificiali dalle 16 alle 23 ora locale per il secondo dei tre giorni di test in programma in Qatar.

 

ALVARO BAUTISTA (1’56″081 – 52 GIRI)
“Dopo i risultati ottenuti nei test di Sepang sono arrivato qui in Qatar molto fiducioso, anche se sapevo che questa pista sarebbe stata difficile per noi, perché negli ultimi due anni abbiamo sempre riscontrato dei problemi. Purtroppo, qualche problema si è ripresentato anche oggi, soprattutto per quanto riguarda l’anteriore. In ingresso di curva ho poco feeling e fatico a fermare la moto; abbiamo lavorato tanto per cercare di risolvere la situazione, ma al momento non siamo ancora soddisfatti. Per quanto riguarda il posteriore, abbiamo avuto conferma che il nuovo ammortizzatore realizzato da Showa funziona meglio di quello precedente, ma domani dovremo lavorare anche in questa area per trovare più grip. Tutto sommato rimaniamo fiduciosi: la pista oggi era già in buone condizioni, migliore di tante altre volte, e quindi i tempi sono scesi velocemente. Domani vogliamo migliorare la moto per provare a sfruttarla al massimo!”.

SCOTT REDDING (1’57″922 – 38 GIRI)
“Dopo tanti test svolti a Sepang è una bella sensazione guidare la mia moto su un circuito nuovo, in condizioni favorevoli, senza l’umidità e le alte temperature della Malesia. Adesso mi sento a mio agio in sella e sono soddisfatto di questa prima giornata di test; dobbiamo sicuramente migliorare il feeling con l’anteriore, perché quando ho iniziato a spingere un po’ è emerso qualche problema, ma lavoreremo su questo aspetto domani. Manca ancora un po’ di potenza al motore, ma la situazione non è male se la paragoniamo a quella dei nostri rivali diretti, ossia le altre Honda Open. Sono molto contento anche perché la frenata è migliorata molto e sin dal primo ingresso in pista non ho avuto alcun problema da questo punto di vista. Domani, come detto, ci concentreremo sul set-up per migliorare le sensazioni con l’anteriore, cercando come sempre di ridurre il gap dalla migliore delle Honda RCV1000R”.

FAUSTO GRESINI
“E’ stata una prima giornata positiva, anche se ci aspettano altri due giorni molto intensi, nei quali dovremo lavorare tanto: la pista di Losail è sempre stata un po’ difficile per noi, ma nonostante tutto Bautista è riuscito ancora una volta a inserirsi nelle prime posizioni, e ciò è confortante. Se nel prosieguo di questi test riusciremo a risolvere i problemi di assetto riscontrati oggi, sono convinto che potremo presentarci alla prima gara in ottima forma. Per Scott i due test in Malesia sono stati molto importanti: oggi, infatti, ha iniziato a mettere in pratica quello che ha imparato lavorando con metodo, concentrandosi su diversi aspetti della propria moto senza pensare al tempo sul giro, ma cercando di raggiungere il migliore affiatamento col mezzo”.

Classifica tempi – Day 1

Classifica-Day-1

Media Gallery:

 

Rispondi