Felice Monteleone – FMPhotoSport Formula1 News
Scuderia Ferrari Official Press Release, Gran Premio di Cina – Shangai, 9 Aprile 2015

 

Alla vigilia del GP di Cina, secondo appuntamento della stagione di Formula1 2015, reduci dallo strepitoso weekend della Malesia, i piloti della Scuderia Ferrari raccontano le loro sensazioni.

Kimi Raikkonen - Scuderia Ferrari
Kimi Raikkonen – Scuderia Ferrari

 

Sebastian Vettel: Una vittoria non cambia l’approccio

Sebastian Vettel ha incontrato la stampa al circuito di Shanghai giovedì. La vittoria in Malesia, la sua prima per la Scuderia Ferrari, non ha cambiato il modo di affrontare il resto della stagione. “Credo – ha detto – che siamo realistici sulle nostre capacità e su quello che vogliamo ottenere. Gli obiettivi non sono cambiati. Vincere a Sepang è stato un grande risultato di squadra, ma per le prossime gare il nostro approccio non cambia. Dobbiamo confermare di essere forti nel complesso, di avere una buona macchina e di poter stare davanti agli avversari a cui siamo stati davanti per un paio di gare, sapendo però che la Mercedes è davvero forte”.

Alla domanda se il passo gara della Ferrari in Malesia fosse indicativo del potenziale della SF15-T, Seb ha replicato: “Era indicativo due settimane fa! La Mercedes non si è certo tirata indietro, non si sono ritirati tutti, è stato bello ma il risultato si è verificato grazie anche a un paio di circostanze. La cosa più importante è che siamo riusciti a massimizzare il risultato, ma nelle prossime gare ci potrebbero essere alti e bassi. Cercheremo di fare in modo che ci siano più alti che bassi, ma è normale che in alcune gare si sia più competitivi che in altre”.

Per il quattro volte campione del mondo, è presto per trarre giudizi conclusivi: “Abbiamo già fatto due gare, e di solito ne servono un paio per capire in che situazione si è. Un’idea l’abbiamo ricavata, ma lo scopo adesso è di confermare i fatti. In Australia eravamo abbastanza vicini ai migliori della classe e in grado di lottare con la Williams, in Malesia naturalmente ci siamo avvicinati ancora, mettendoci nella condizione di vincere, ma in generale dobbiamo accertarci di essere i primi dietro alla Mercedes e di rimanere davanti a squadre forti come Williams e Red Bull per tutta la stagione. L’obiettivo è quello di ridurre via via il divario dalla Mercedes”.

 

Kimi Raikkonen: Non è come un anno fa

In occasione dell’incontro organizzato con la stampa nel giovedì di Shanghai, Kimi Raikkonen ha risposto a domande concentrate principalmente sulle sue previsioni per il weekend. “Ovviamente occorrerà puntare ad un fine settimana senza problemi, ma sono certo che potremmo far bene. Anche se questa pista è diversa dalle altre, finora la SF15-T è andata bene in tutte le condizioni e non vedo perché qui debba andare diversamente. Certamente fa più freddo e il tracciato è impegnativo, ma disporre di una buona macchina aiuta. Domani vedremo, non mi aspetto grandi sorprese”.

Sarà possibile sfidare la Mercedes anche a temperature più basse e con su un circuito che mette alla prova le gomme posteriori? “Ogni circuito fa storia a sé” ha dichiarato Kimi. “Si possono trovare condizioni meteorologiche variabili e di conseguenza una vettura può comportarsi meglio su un tracciato rispetto ad un altro. Forse non siamo dove vorremmo essere, ma rispetto allo scorso anno le cose sono cambiate parecchio, anche se abbiamo ancora molto da fare”.

La vittoria in Malesia è stato un bel risultato per la squadra e per Sebastian Vettel. “Sapevamo dai test di avere un buon pacchetto, e anche se le prime due gare per me sono state molto complicate, in Malesia sono riuscito a finire a punti. Ora dobbiamo continuare a spingere e a cercare di far bene, sapendo che ogni gara può essere diversa. In generale penso che possiamo essere piuttosto forti ovunque, perché abbiamo la velocità, ma dobbiamo sbarazzarci di tutti i problemi, anche quelli che non dipendono da noi come le forature…”.

 

Rispondi