Felice Monteleone – FMPhotoSport Formula1 News

GP di Singapore, Marina Bay – 20 Settembre 2015

 

Sebastian Vettel trionfa nella notte di Marina Bay

 

Sebastian Vettel | Scuderia Ferrari | GP di Singapore
Sebastian Vettel | Scuderia Ferrari | GP di Singapore

 

Singapore, 20 settembre – Leader dalla partenza alla bandiera a scacchi. Sebastian Vettel è stato lo splendido interprete della gara disputata oggi sul circuito cittadino di Marina Bay, illuminato a giorno nella cornice del porto di Singapore. Il pilota tedesco, scattato dalla pole position, ha condotto i 61 giri in programma gestendo al meglio una corsa che ha visto per due volte l’ingresso in pista della safety-car. Vettel ha gestito un piccolo ma cruciale margine sulla Red Bull di Ricciardo fino alle tornate conclusive, tagliando il traguardo con 1”4 di vantaggio sul pilota australiano. Il podio di Singapore ha premiato anche la gara di Kimi Raikkonen, che ha occupato per tutta la corsa la terza posizione completando un importante risultato di squadra per la Scuderia Ferrari.

 

Maurizio Arrivabene: “Questa è una fantastica vittoria! Fantastica per Seb, che ieri aveva fatto un giro di qualifica da sogno, qualcosa che mi ha ricordato i grandissimi piloti del passato. Fantastica per la squadra, per tutti i ragazzi che erano qui a Singapore e per tutti quelli che lavorano a Maranello, perché anche il terzo posto di Kimi dimostra quanto efficace e importante sia stato il lavoro svolto sulla monoposto. Oggi abbiamo due piloti sul podio e siamo felici, anche se fino alla bandiera a scacchi non sono mai stato veramente sicuro di farcela. Una vittoria si costruisce in tante fasi, ad iniziare dalla partenza: su una pista così, piena di insidie e con la safety car uscita due volte, il vero problema era mantenere la concentrazione. Progetti per il campionato non ne faccio: ci sono ancora tanti punti a disposizione, ed è ovvio che si farà tutto il possibile per stare davanti. Ma sempre con grande umiltà e rispetto per i nostri avversari”.

 
Kimi Raikkonen: “Ho sentimenti contrastanti, perché se da un lato sono felice del terzo posto nonostante le difficoltà incontrate ieri, alle prese con il grip e la guidabilità della vettura, dall’altro sono un pò deluso per non aver potuto lottare per una posizione migliore. Oggi sapevo che non sarebbe stato facile, è stata una gara complessa. Con le gomme nuove riuscivo a seguire facilmente Daniel, ma poi ho iniziato ad avere gli stessi problemi di ieri e non ero abbastanza veloce per prenderlo. Primo e terzo è un grande risultato per tutto il team, ma ovviamente avrebbe potuto essere migliore. E’ difficile prevedere come sarà nelle prossime gare, ma non è il caso di farsi prendere dall’entusiasmo. Ovviamente alcuni circuiti si adatteranno meglio di altri: noi faremo del nostro meglio, come al solito. Speriamo di poterci riscoprire competitivi e di poter lottare al vertice. Abbiamo fatto un ottimo lavoro di squadra fino ad ora, continuando a migliorare e imparando molto in tutte le aree: stiamo andando nella direzione giusta”.

 
Sebastian Vettel: “Quella di oggi è stata una gara incredibile, ma nel complesso tutto il weekend è stato incredibile per me, è difficile riassumerlo in poche parole. La gara è stata lunga e intensa, sentivo la pressione di Daniel alle mie spalle. Io e lui oggi avevamo le due vetture più veloci in pista, ma sono stato in grado di controllare il ritmo e conservare le gomme, che hanno risposto bene per tutto il fine settimana. La macchina andava benissimo, sono riuscito a mantenere il vantaggio fino alla fine. Oggi per noi è il Paradiso, ma la strada è ancora lunga. E’ stata una sorpresa vedere la Mercedes fuori dai giochi questo fine settimana, non sappiamo perché, ma ad essere sinceri non mi interessa troppo. Sono molto felice per la squadra, ha lavorato moltissimo fin dal mio arrivo. Per le prossime gare continueremo a spingere al cento per cento, in modo da dare il massimo, come sempre. Finché c’è una possibilità dobbiamo fare tutto il possibile. Le Mercedes restano le vetture da battere, e il modo migliore per farlo è guardare a noi stessi e fare il meglio che possiamo”.

 
Sergio Marchionne: “Complimenti a tutti per questa bellissima vittoria. Sebastian Vettel ha guidato da vero campione qual è ed ogni membro della squadra, in pista e a Maranello, ha fatto tutto perfettamente. Sono contento anche per Kimi Raikkonen che torna sul podio: era da troppo tempo che due piloti Ferrari non erano insieme tra i primi tre.
Un successo importante su una pista difficile che dedico prima di tutto ai nostri tifosi, che non ci hanno mai fatto mancare il loro affetto e supporto. A loro la promessa di tutta la Ferrari che questa gara non è un episodio ma un passo importante nel nostro cammino per tornare in maniera stabile ai vertici e far suonare l’inno d’Italia sempre più spesso!”

 

Rispondi