BANNER_FERRARI_MEDIA

 

Circuito: Circuito di Sakhir – 5,412 km
Pilota: Kimi Raikkonen
Vettura: Ferrari F14 T
Meteo: temperatura aria 24/29°C, temperatura asfalto 27/37 °C. Sole.
Giri/Km percorsi: 87/470
Miglior tempo: 1:35.426

Un’altra giornata di sole ha accompagnato la Scuderia Ferrari nella penultima giornata di prove sul Circuito di Sakhir. Oggi è stata l’ultima apparizione ai test per Kimi Raikkonen che tornerà alla guida della F14 T nel GP d’Australia tra dodici giorni.

Kimi Raikkonen
Kimi Raikkonen

 

Al mattino, dopo una serie di giri la squadra ha dovuto risolvere un problema relativo ad un connettore che ha obbligato i meccanici a smontare varie parti della vettura per rimetterla in piena efficienza.

Nel pomeriggio, Kimi ha alternato dei giri sulla breve distanza con una simulazione di gara, incluse alcune prove di pit-stop.

“Oggi speravo di fare più giri ma non è stata una giornata facile” – ha detto Kimi a www.ferrari.com – “Abbiamo sacrificato del tempo questa mattina per un intervento necessario sulla vettura ma siamo riusciti a recuperare un po’ del terreno perso nel pomeriggio. Nella distanza di gara abbiamo continuato a prendere le misure con le strategie di consumo e il degrado degli pneumatici anche se c’era un vento che disturbava molto la guida. Vorrei poter dire di aver fatto meglio ma abbiamo ancora un altro giorno con Fernando per continuare la nostra preparazione per Melbourne.”

Le prove su questo circuito proseguiranno anche domani con Fernando Alonso per la giornata conclusiva di prove.

KIMI PRONTO PER LA SIMULAZIONE DI GARA

Sakhir, 1 marzo

Mattinata di lavoro intenso in garage per la Scuderia Ferrari nel penultimo giorno di test sulla pista di Sakhir, in Bahrain. I tecnici di Maranello hanno infatti completato l’installazione degli ultimi aggiornamenti della F14 T ma hanno anche dovuto fronteggiare un fastidioso problema relativo ad un connettore che ha obbligato i meccanici a smontare varie parti della vettura per rimetterla in piena efficienza.

Nel pomeriggio Kimi Raikkonen ha infatti in programma la simulazione di gara che è fondamentale poter affrontare senza doversi fermare in garage. Un problema banale, quindi, che però doveva essere risolto.

Stefano Domenicali e Kimi Raikkonen
Stefano Domenicali e Kimi Raikkonen

 

Sotto gli occhi del Team Principal Stefano Domenicali, giunto in Bahrain per gli ultimi due giorni di test prima del GP d’Australia, il finlandese proverà a percorrere circa 60 giri con soste minime solo in pit lane, in modo da mettere sotto pressione tutte le componenti della vettura. Per Kimi sarà anche l’occasione per cominciare a sintonizzare il proprio stile di guida su quelle che saranno le nuove caratteristiche dei GP, con ancora più attenzione da dedicare alla gestione della gara e delle strategie.

 

Rispondi