Felice Monteleone – FMPhotoSport World MotoGP News

Gresini Racing Moto3 –  GP di Argentina – Domenica, 19 aprile 2015

 

Enea Bastianini lotta fino all’ultimo e chiude nono nello schieramento, Andre Locatelli finisce la gara 23°

 

Enea Bastianini
Enea Bastianini

 

Il pilota del Gresini Racing Team Moto3 Enea Bastianini ha tagliato il traguardo del Gran Premio di Argentina, disputato oggi sul circuito di Termas de Rio Hondo, in nona posizione. In una corsa che ha visto nuovamente l’inglese Danny Kent fare la differenza il diciassettenne riminese, scattato dalla quarta fila con il decimo tempo, è riuscito ad inserirsi subito nel gruppetto di testa battagliando fino alla fine per il podio. Nella bagarre dell’ultimo giro, iniziato in sesta posizione, Enea ha dato il massimo giungendo però a un lieve contatto in staccata con Hiroki Ono, chiudendo così poi nono sotto la bandiera a scacchi.

Dopo le difficoltà incontrate in prova, il compagno di squadra di Bastianini, Andrea Locatelli, ha faticato anche in gara: scattato bene dalla 29. posizione e già 21° al primo giro, la prestazione del diciottenne bergamasco è stata definitivamente compromessa da un’escursione fuori pista nel corso del quinto passaggio, che lo ha fatto scivolare nelle ultime posizioni. Locatelli è poi transitato sul traguardo in 23. posizione.

Conclusa la doppia trasferta americana, il Gresini Racing Team Moto3 si prepara ora alla lunga stagione europea del Mondiale, con Bastianini terzo in classifica generale con 40 punti e Locatelli 11° con 14 punti.

 
ENEA BASTIANINI (9°)
“Purtroppo nella bagarre dell’ultimo giro ci siamo dati un po’ fastidio e in rettilineo non sono riuscito a tenere la scia dei miei rivali: le ho provate tutte per rifarmi sotto, forzando le staccate, ma poi ho toccato leggermente Ono e non c’è stato modo di raggiungere il podio. Peccato, credo che me lo sarei meritato oggi, ma sono comunque contento così. Abbiamo fatto una bella gara e se riusciremo a sistemare ancora meglio la moto ci saranno sicuramente altre occasioni per fare bene”.

 
ANDREA LOCATELLI (23°)
“Come spesso accade quando si parte così indietro, nella bagarre si incontrano piloti che vogliono strafare e accadono dei contatti… Mi sono ritrovato in mezzo a uno di questi e non ho potuto fare altro che andare dritto, altrimenti avrei rischiato di cadere. Peccato, ma le gare sono anche queste: adesso dobbiamo provare a resettare tutto e provare a migliorarci in vista del prossimo appuntamento a Jerez, perché questo è stato un weekend duro. In vista della gara avevamo provato un piccolo accorgimento al cambio che forse avrebbe potuto aiutarmi in uscita di curva, ma non è servito molto e ho continuato a faticare. Dopo l’escursione fuori pista, poi, mi sono ritrovato a fare la gara da solo, a quel punto potevo sperare di recuperare soltanto qualche posizione”.

 
FAUSTO GRESINI
“Anche oggi con Bastianini abbiamo lottato nel gruppo di testa, ma abbiamo faticato nel confronto con i nostri rivali: probabilmente avevamo dei rapporti un po’ corti e ciò ci ha penalizzati sul fronte velocistico. In ogni caso ora cercheremo di capire meglio il motivo, sicuramente dovremo migliorare l’insieme. In ogni caso, il bilancio di queste tre prime trasferte fuori dall’Europa è positivo: avremmo potuto raccogliere di più, ma siamo comunque terzi in campionato con Enea. Adesso torniamo in Europa per un appuntamento molto importante, quello di Jerez, dove tra l’altro rimarremo a fare dei test dopo la gara, che saranno molto utili per continuare a lavorare e a conoscere questa moto. Locatelli qui in Argentina ha faticato: purtroppo dopo la scivolata avvenuta nelle prove non è più riuscito a trovare il giusto equilibrio, poi in gara è anche stato sfortunato. Andrea ha comunque fatto due gare fantastiche e un passo falso ci può stare: ora lo attendiamo fiduciosi a Jerez”.

 

Rispondi