Felice Monteleone – FMPhotoSport Moto3 News

Gresini Racing Moto3 Team, Preview GP di Argentina

Prossima fermata in Argentina per Bastianini e Di Giannantonio

 

Enea Bastianini – Courtesy of Gresini Federal Oli Press Office
Enea Bastianini – Courtesy of Gresini Federal Oli Press Office

Il Campionato del Mondo Moto3 2016 riprende il proprio cammino questo fine settimana in Sud America: la seconda tappa in calendario, il Gran Premio di Argentina, si svolge sul circuito di Termas de Rio Hondo, un tracciato caratterizzato da curve ad ampio raggio entrato a far parte del campionato soltanto due anni fa, nel 2014.

Il Gresini Racing Team Moto3 si presenta al via determinato a giocare un ruolo da protagonista con Enea Bastianini: il diciottenne riminese, che ha raccolto un buon quinto posto nell’apertura stagionale in Qatar, mostrando comunque nelle fasi finali della corsa la velocità necessaria per lottare per la vittoria, lavorerà subito sull’assetto della sua Honda per preparare al meglio la gara. Nell’edizione dello scorso anno Bastianini ha lottato nel gruppo di testa fino alla fine, chiudendo poi nono in seguito a un contatto nella bagarre dell’ultimo giro.

Per il suo compagno di squadra, Fabio Di Giannantonio, continuerà invece l’apprendistato nel Mondiale: a Losail l’esordiente romano ha portato al traguardo la sua Honda in ventiseiesima posizione, accumulando esperienza preziosa nel corso dei 18 giri di gara. L’obiettivo in Argentina è provare a fare tesoro di quanto imparato nel primo appuntamento, per compiere un altro importante passo in avanti.
ENEA BASTIANINI
“In Argentina troveremo una pista dalle caratteristiche simili a quella di Losail, scorrevole e veloce: sarà perciò importante essere efficaci sin dalle prime prove libere, in modo da poter lavorare subito nella giusta direzione per quanto riguarda l’assetto in ottica gara. In Qatar abbiamo capito molte cose e partiamo da una buona base, per cui ci aspettiamo di poter essere competitivi”.
FABIO DI GIANNANTONIO
“Arrivo in Argentina con più esperienza alle spalle: la prima gara in Qatar mi ha insegnato molto, soprattutto ho potuto osservare da vicino la guida degli altri piloti durante la corsa e la cosa più importante che ho imparato è che devo migliorare in inserimento di curva. L’obiettivo è migliorare il risultato ottenuto a Losail e ce la metterò tutta per riuscirci. Nel frattempo, a casa mi sono allenato un po’ con la PlayStation per iniziare a capire il circuito, sul quale non ho mai corso”.
FAUSTO GRESINI
“Nel primo Gran Premio in Qatar abbiamo raccolto dei riscontri positivi, perciò arriviamo in Argentina fiduciosi: la pista è molto bella e l’anno scorso siamo stati competitivi, con Enea che ha lottato nel gruppo di testa fino alla fine perdendo poi soltanto qualche posizione a causa di un contatto nella bagarre dell’ultimo giro. L’obiettivo è migliorare il risultato ottenuto a Losail, anche se sappiamo che in un campionato così combattuto come la Moto3 non è mai facile: Enea però ci crede e noi gli daremo il massimo supporto. La Honda è una moto competitiva e abbiamo già una buona base di assetto, per cui dovremo soltanto cercare di rimanere concentrati e lavorare bene in vista della gara. Su un’altra pista che non ha mai visto, Di Giannantonio continuerà il suo apprendistato: è molto giovane e perciò ansioso di dimostrare il suo potenziale, ma in questo momento deve soltanto mantenere la giusta tranquillità e sicuramente i risultati arriveranno. Abbiamo fiducia in lui e gli daremo il tempo per crescere”.

 

Rispondi