Felice Monteleone – FMPhotoSport MotoGP News
Commercial Bank Grand Prix of Qatar Preview – Aprilia Racing Gresini MotoGP Team – Martedì, 24 Marzo 2015

 

Il primo Gran Premio dell’anno segna il ritorno di Aprilia nella massima categoria mondiale

Alvaro Bautista - Aprilia MotoGP Gresini Team
Alvaro Bautista – Aprilia MotoGP Gresini Team

 

Il Gran Premio del Qatar, in notturna sulla pista di Losail, inaugura la stagione MotoGP 2015 e segna il ritorno di Aprilia nella massima competizione mondiale di motociclismo con Gresini Racing. Una scelta coraggiosa, anticipata di un anno rispetto ai programmi iniziali, dettata dalla voglia di crescere più velocemente accettando il confronto in pista.

Gli step del progetto prevedono questo primo anno interamente dedicato allo sviluppo, anche e soprattutto in condizioni di gara, prima di fare debuttare, nel 2016, una moto prototipo in configurazione Full Factory.

Un piano ambizioso ma alla portata dei progettisti, dei tecnici e delle strutture di Aprilia Racing a Noale, forti di ben 54 allori iridati, 28 dei quali dal 2006 a oggi, dopo l’ingresso di Aprilia nel Gruppo Piaggio. La Casa di Noale ha saputo dimostrare la propria competitività anche nel mondiale Superbike nel quale è diventata autentica dominatrice conquistando ben sette titoli mondiali negli ultimi cinque anni.

I piloti che accompagneranno lo sviluppo della RS-GP appartengono alla storia vincente di Aprilia: l’italiano Marco Melandri, già Campione del Mondo con Aprilia nel 2002 (Classe 250), vicecampione MotoGP nel 2005 e protagonista di primo piano delle ultime quattro stagioni del Mondiale Superbike, e Alvaro Bautista, spagnolo, Campione del Mondo nel 2006 in 250, sempre con una moto di Noale, e negli ultimi cinque anni impegnato nella classe MotoGP.

Una sfida esaltante che è raccolta grazie alla partnership tra Aprilia e Gresini Racing, struttura fondata e guidata dal due volte Campione del Mondo Fausto Gresini, uno dei team più preparati e di successo nella storia recente della MotoGP, che vanta una straordinaria esperienza nel Motomondiale di cui è protagonista ininterrottamente dal 1997, avendo conquistato due titoli mondiali e 40 vittorie.

 

ROMANO ALBESIANO (Responsabile Aprilia Racing)

“Con la gara del Qatar inizia per Aprilia l’avventura in MotoGP. Siamo coscienti del fatto che andiamo a misurarci con il più alto livello tecnico e sportivo che esista nel motociclismo, ma lo facciamo sicuri di avere tutti i mezzi per sviluppare un progetto di successo. La storia sportiva di Aprilia lo dimostra. La stagione che inizia avrà lo scopo di accumulare dati e know-how su tecnologie specifiche della MotoGP, consolidare il gruppo di lavoro in sede e in pista e, parallelamente, permetterci di progettare e mettere in pista il prototipo che esordirà nel 2016. Il confronto continuo con gli avversari, sicuramente duro e difficile per noi in questo momento, ci permetterà di accelerare il nostro processo di crescita nella categoria, come è già avvenuto nel corso dei test invernali”.

 

FAUSTO GRESINI (Team Manager)

“Per Gresini Racing inizia la stagione numero 19 nel Motomondiale, ma quando finalmente si rientra in pista l’emozione è sempre molto forte. Per la prima volta ci affacciamo alla MotoGP come team ‘Factory’, orgogliosi di una sfida entusiasmante, e tutta italiana, accanto a un marchio glorioso come Aprilia che ha tutte le capacità e il know-how necessari a questa categoria. Occorrerà tempo per sviluppare il nostro progetto ma condivido la scelta di Aprilia di anticipare il debutto per confrontarsi con i più forti, anche se ciò significa che i risultati non potranno arrivare subito. A noi piacciono queste sfide e piacciono anche ai nostri piloti: Alvaro e Marco sono molto esperti e il loro contributo sarà fondamentale, a iniziare già da questo primo Gran Premio, nel quale continueremo tutti a lavorare sodo, a sperimentare e a provare, con l’ obiettivo di crescere e giungere il più in fretta possibile a un buon livello di competitività”.

 

19 – Alvaro Bautista

“Dopo i test invernali finalmente si torna a gareggiare! Ogni volta che inizia una nuova stagione l’emozione è tanta e in questo caso lo è ancora di più, perché si tratta anche dell’inizio della sfida insieme ad Aprilia. Questa prima gara di fatto rappresenta per noi la naturale continuazione dei test: il nostro primo obiettivo rimane infatti quello di sviluppare la moto, a prescindere dai risultati in pista, sui quali in questo momento è inutile focalizzarsi. I test sono stati importanti per individuare la base tecnica con cui iniziare. Affronteremo il Gran Premio riprendendo a lavorare sodo per continuare a crescere e per migliorare le mie sensazioni in sella. C’è tanto lavoro da fare, ma non siamo spaventati da questo, anzi: nel team siamo tutti molto uniti e motivati a progredire. La pista di Losail mi piace e ovviamente spero anche di divertirmi nel corso del weekend!”.

 

33 – Marco Melandri

“Questo fine settimana inizia per me una nuova sfida: rientrare in MotoGP dopo diversi anni di assenza non sarà una passeggiata e sono consapevole che i primi Gran Premi non saranno semplici per me, ma sono fiducioso di poter progredire nel corso della stagione, fino a ritrovare le giuste sensazioni per essere veloce. Purtroppo, oltre al tempo che necessita l’adattamento a un pacchetto tecnico completamente nuovo rispetto a quello a cui ero abituato, i miei test invernali sono stati disturbati da problemi fisici: ho assunto antibiotici fino a tre giorni fa a causa di una fastidiosa forma influenzale e non mi sono ancora ripreso del tutto. Spero comunque di essere più in forma durante il weekend di gara, nel quale darò come sempre il massimo insieme alla mia squadra, che mi sta supportando nel migliore dei modi”.

 

Rispondi